Il Blog di Biofertility

Il 40% circa delle cause di infertilità in una coppia sono dovute alla donna ed una percentuale simile viene attribuita all’uomo. Il 10- 20% sono situazioni in cui non si trova proprio la causa, cioè la cosiddetta infertilità inspiegata.

Spesso in una coppia esistono contemporaneamente cause femminili e maschili ad ostacolare la fertilità.

Nella coppia la difficoltà a concepire può dipendere da diversi fattori, vediamo le cause più comuni nella donna.

Squilibrio ormonale e ovarico

  • Anovulazione: la mancanza di ovulazione è tra le più frequenti condizioni per le quali una donna non riesce a rimanere incinta, dovuta a squilibri ormonali.
  • Sindrome dell’Ovaio Policistico (PCOS) è una malattia complessa che può provocare anovulazione ed è caratterizzata da almeno 2-3 di queste situazioni:
    • aspetto particolare delle ovaie (tantissimi follicoli disposti a “corona di rosario”)
    • mancanza di ovulazione
    • aumento eccessivo di ormoni androgeni
  • Ipopituitarismo, disfunzioni dell’ipofisi e dell’ipotalamo dovute spesso a squilibri alimentari come la cosiddetta anoressia nervosa.
  • Disturbi della tiroide o di altre ghiandole endocrine che possono causare la mancanza di ovulazione o anche poliabortività.
  • Menopausa precoce e insufficienza prematura della riserva ovarica, spesso influenzata da situazioni ereditarie, genetiche. Tra esse la Sindrome di Turner che è completamente genetica.

A parte quest’ultima situazione, le terapie a nostra disposizione sono capaci di indurre l’ovulazione e perciò molto efficaci per trattare la mancanza di ovulazione.

Una scarsissima riserva ovarica, la sindrome dell’ovaio policistico, anoressia o disfunzioni della tiroide possono portare alla scarsità o assenza di ovulazione

Fattore tubarico

Un'altra causa importante di infertilità femminile è il malfunzionamento o l’occlusione delle Tube di Falloppio (salpingi). Queste possono essere completamente chiuse o solo in parte aperte e comunque non funzionanti. Questi organi sono complessi nella loro struttura e funzione, non sono dei semplici canali dove qualcosa passa oppure no.

Le cause più frequenti sono:

  • Infezioni pelviche come la Clamydia particolarmente insidiose perché si associano a scarsi sintomi e sono di diagnosi difficile o tardiva.
  • Endometriosi, che porta anche a cicatrici esterne ad esse le quali coinvolgono spesso il suo padiglione che, al momento dell’ovulazione, deve delicatamente raccogliere l’ovocita proveniente dall’ovaio.
  • Interventi chirurgici in addome precedenti

Le cause tubariche di infertilità femminile ostacolano o impediscono agli spermatozoi di viaggiare verso l’ovaio per incontrare l’ovocita e viceversa:

il fatidico incontro non avviene. 

Per fortuna terapie come la fecondazione in vitro possono brillantemente superare le cause tubariche di infertilità femminile.

Endometriosi

L’Endometriosi è un'altra frequente causa di infertilità nella donna anche se non sempre chi soffre di endometriosi è infertile. La sua origine è ancora in gran parte sconosciuta.

Praticamente in questa malattia l’endometrio (la parte interna dell’utero che mensilmente mestrua) si trova anche in zone diverse dove non dovrebbe esserci come le ovaie e le tube.

Ecco perché si formano cicatrici chiamate aderenze ed il dolore a volte è molto intenso.

L’infertilità è dovuta ad un endometrio inadatto all’impianto dell’embrione dopo la fecondazione, forse per una sua scarsa sensibilità al progesterone.

A volte l’endometriosi si manifesta come cisti a livello delle ovaie: questo può causare notevoli disturbi all’incontro dell’ovocita con lo spermatozoo e danneggiare direttamente il tessuto ovarico e la qualità ovocitaria. 

In Italia il 10-15% delle donne in età riproduttiva soffre di endometriosi e

il 30-50% ha problemi a concepire

Patologie uterine

  • Anomalie dell’utero sia della sua parte più estesa in addome, il corpo uterino, sia di quella che sporge in vagina, il collo o cervice, possono causare infertilità.

I fibromi, ad esempio, sono masse di tessuto fibroso che frequentemente si trovano nell’utero ma di rado sono causa diretta e certa di infertilità a meno che non sporgano molto in cavità uterina e disturbino l’endometrio.

Il corpo dell’utero può presentare delle malformazioni come i setti, specie di speroni che sporgono in cavità uterina e disturbano l’impianto dell’embrione quando superano certe dimensioni.

Altre possibili anomalie uterine sono la presenza di polipi o aderenze interne (dette sinechie)

  • Infertilità cervicale, se la cervice non produce il muco prima dell’ovulazione, gli spermatozoi non possono risalire in cavità uterina e poi raggiungere le tube. 

L’infertilità cervicale è facilmente superabile specie con l’uso dell’inseminazione intrauterina.

Età

Il fattore età influisce sulla riserva ovarica, sulla qualità dell’ovulo e di meno sull’ impianto dell’embrione nell’utero.

Ciò che al momento è meno trattabile è la naturale riduzione della fertilità collegata all’età della donna. Questa non è una causa vera e propria di infertilità femminile ma oggi incide molto nell’instaurarsi della gravidanza perché la decisione riproduttiva si sta spostando sempre più in avanti nell’età.

La fertilità della donna inizia a ridursi già intorno ai 35 anni

Più tardi si decide di avere un figlio maggiore è il tempo in cui tutte le cause di infertilità (dalle infezioni all’endometriosi) possono colpire l’apparato riproduttivo femminile.

Inoltre con l’avanzare dell’età ed in particolare dopo i 35 anni c’è un rapido deteriorarsi degli ovociti nelle ovaie sia come numero che qualità e l’embrione che si forma spesso non si impianta o abortisce precocemente.

Ecco perché spesso anche con la fecondazione in vitro non si riesce ad ottenere facilmente la gravidanza desiderata.

Non trascuriamo che, infine, lo stile di vita, condizioni di stress di varia natura possono ostacolare la fertilità sia naturale che cercata con le varie terapie oggi possibili. 

Il centro Biofertility ben consapevole di tutte queste problematiche cerca di controllarle tutte in modo personalizzato riducendo al minimo il loro impatto sulla fertilità sia favorendo la fecondazione naturale che il successo di quella in vitro.

 

Contattaci

Via degli Eroi di Rodi 214 | Roma

Tel/Fax : 06-8415269

Segreteria lun-ven 9 - 13 | 15 - 18

centrimanna2@gmail.com