• La Spermiocoltura

    spermatozoo 12

    La Spermiocoltura è lo studio del liquido seminale che consiste nell'analizzare la possibile presenza di batteri o altri microrganismi patogeni all'interno del liquido seminale (Escherichia Choli, Enterococchi, Proteus, Miceti, Trichomonas, Klebsiella, Gonococchi etc.). Clamidia e Micoplasma vanno ricercati a parte e non rientrano nei germi valutati con la spermiocoltura.

    Le piccole quantità di liquido seminale vengono poste su terreni di coltura specifici e incubati. Se sono presenti batteri o altri microrganismi patogeni, questi si svilupperanno in colonie sul terreno di coltura. Quindi, si procederà ad eseguire un antibiogramma (ABG) che consiste nel testare il batterio isolato con vari antibiotici per individuare l'antibiotico più indicato per combattere quella specifica infezione. Occorre aspettare almeno 5 giorni per i risultati.

    La Spermiocoltura può essere richiesta quando il paziente lamenta dolore e/o bruciore alla zona perineale, al pene o ai testicoli, possibili sintomi di infezione delle vie genitali maschili (prostata, veschichette seminali, epididimo e uretra, sebbene l'esame specifico per quest'ultimo sia il tampone uretrale)  o in caso di infertilità, soprattutto se esiste uno Spermiogramma alterato.

    Le istruzioni per una corretta esecuzione di una Spermiocoltura sono identiche a quelle di prelievo del liquido seminale per lo Spermiogramma con la differenza del tempo di consegna, che non deve essere tassativo.

Emozioni

Buona parte della letteratura scientifica ha messo in luce l’importanza che hanno le emozioni nei problemi legati all’infertilità.

 

Una delle domande più frequenti fatte al medico specie in caso di infertilità inspiegata è:

 

“Dottore, lo stress che io e il mio compagno viviamo può influire sul fatto che la gravidanza non arriva? “.

">Quando tutte le nostre funzioni sembrano normali, ci potrebbe essere qualcosa che non riusciamo a vedere e misurare, in grado di condizionare in modo sfavorevole il sistema riproduttivo.

Noi del Centro Studi Genesis e del Centro “BIOFERTILITY” di fecondazione assistita sosteniamo che l’aspetto emotivo e psicologico possa giocare  un ruolo fondamentale nel determinare e mantenere il problema dell’infertilità ma anche  nell’eventuale riuscita delle cure.

Siamo convinti che le persone non siano “macchine difettose” da aggiustare bensì individui da accompagnare e dei quali prendersi cura nella loro soggettività e unicità. In questo senso va il nostro intervento.

Anche per questo abbiamo inserito una figura speciale ad accompagnare con particolare sensibiità e professionalità le nostre coppie : il TUTOR della coppia. Noi tutti con lui sin dal primo colloquio accogliamo i bisogni espressi e quelli meno evidenti.

I bisogni vengono compresi ed interpretati in tutte le fasi della diagnosi e delle terapie. Mezzi speciali come certe  tecniche di rilassamento ci stanno dando grande soddisfazione e già si riflettono sui risultati finali.  Ma nulla può sostituire le parole dei pazienti che esprimono la soddisfazione dell’accoglienza.

Buona strada

Raccontaci il problema Ti aiutiamo a risolverlo