L’inseminazione intrauterina (Intra Uterine Insemination) è una tecnica di PMA di primo livello e consiste nell’inserire, mediante appositi cateteri, gli spermatozoi del partner maschile direttamente all’interno dell’utero femminile nel periodo ovulatorio della donna. Con l’inseminazione intrauterina è quindi possibile favorire l’incontro tra spermatozoi e ovociti

L'inseminazione vera e propria nell'IUI

  • Visite: 5491
l'inseminazione intrauterina

Il seme preparato viene caricato in un tubicino di plastica (catetere) ed introdotto in cavità uterina semplicemente, senza fastidi per la paziente che dopo circa 30 minuti puo' tornare a casa

L'inseminazione intrauterina viene utilizzata in quei casi in cui l'infertilità è associata ad infertilità inspiegata, endometriosi di stadio 1 e 2, anovularietà e cause da fattore maschile di medio grado.E' un trattamento che viene considerato, nei casi suddetti, di "primo approccio".

Il seme preparato viene caricato in un tubicino di plastica (catetere) ed introdotto in cavità uterina semplicemente, senza fastidi per la paziente che dopo circa 30 minuti puo' tornare a casa.

I risultati dell'IUI

Le percentuali di gravidanze sono variabili dal 17% al 29% anche in relazione alla causa di infertilità.

Preparazione del liquido seminale per IUI

  • Visite: 7134

Circa due ore prima del momento scelto per l'inseminazione  intrauterina si richiede all'uomo di fornire un campione di liquido seminale. Si procede al trattamento di preparazione del seme in laboratorio, definito "separazione e capacitazione" degli spermatozoi, volto a selezionare quelli dotati di maggior vitalità e ad eliminare germi e detriti.

La stimolazione ovarica per l'IUI

  • Visite: 9958
la stimolazione ovarica per l'IUI
 
L'Inseminazione Intrauterina si può effetuare anche su ovulazione spontanea, ma in genere si preferisce una leggera stimolazione ovarica. In base ai dosaggi ormonali (FSH, LH, Estradiolo, Progesterone) si decide il tipo di medicinale per indurre l'ovulazione
 
L'Inseminazione Intrauterina si può effetuare anche su ovulazione spontanea, ma in genere si preferisce una leggera stimolazione ovarica. In base ai dosaggi ormonali (FSH, LH, Estradiolo, Progesterone) si decide il tipo di medicinale per indurre l'ovulazione.

La stimolazione ovarica comincia tra il 3° e il 5° giorno del ciclo (1° giorno del ciclo = 1° giorno delle mestruazioni), e consiste in iniezioni quotidiane intramuscolari o sottocutanee a base di ormone follicolostimolante (FSH). La sorveglianza della stimolazione inizia l’ 8° giorno del ciclo circa ( dipende dal tipo di ciclo della donna ) con un monitoraggio follicolare per contare e misurare i follicoli e valutare lo spessore dell’endometrio.

Quando la crescita follicolare appare soddisfacente, il medico induce l'ovulazione mediante la somministrazione di un farmaco (HCG). La puntura di HCG viene effettuata circa 36/40 ore prima dell'Insemiazione Intrauterina e serve a far maturare e "scoppiare" il follicolo che espellerà l'ovocita contenuto  nella tuba.

 

Quando e perchè si fa l'IUI

  • Visite: 12903
inseminazione intrauterina
infertilita femminile
La IUI è utilizzata in tutti quei casi nei quali risulta difficile capire come mai una coppia non riesca a concepire un bambino e può essere eseguita durante un ciclo spontaneo o in seguito ad una lieve stimolazione farmacologica (stimolazione ovarica).
Secondo le linee guida della legge 40/2004 la IUI è indicata nei casi di:

 Infertilità cervicale (anche di tipo immunologico spesso definita “incompatibilità di coppia”) - Sono tutti quei casi in cui il muco prodotto dalla cervice (ciclo cervicale) non è in grado di trasportare gli spermatozoi dalla vagina all'utero e spesso i casi di infertilità sono causati da alcune sostanze presenti nel muco (anticorpi) che uccidono gli spermatozoi.

· Infertilità inspiegata - definisce l'incapacità della coppia di concepire, e quella del medico di spiegare perché. Le coppie con infertilità inspiegata possono talvolta concepire senza alcuna cura, ma per ridurre il tempo di attesa è possibile sottoporsi a una terapia combinata che stimola l’ovulazione e associando questo trattamento all’Inseminazione Intrauterina.

· Infertilità andrologica lieve - Sono tutti quei casi che dipendono principalmente da alterazioni del liquido seminale, come la presenza di un numero ridotto di spermatozoi (oligospermia) o spermatozoi con ridotta capacità di movimento (astenospermia) e forma anomala (teratospermia)

· Endometriosi I-II stadio

· Ripetuti insuccessi di induzione della gravidanza con stimolazione dell'ovulazione e rapporti mirati

· Patologie sessuali o coitali

Quando la IUI è la prima strada da percorrere, si consiglia di effettuare almeno due-tre tentativi, prima di procedere con altri trattamenti di Fecondazione Assistita

Perchè si fa:

Per selezionare gli spermatozoi migliori e avvicinarli il più possibile al luogo naturale della fecondazione (la tuba) superando eventuali ostacoli a livello del collo uterino (o cervice).

La fecondazione avviene nel corpo della donna, presumibilmente all'interno della porzione più esterna della tuba di Falloppio (regione ampollare), quella più vicina all'ovaio, dove gli spermatozoi iniettati nell'utero incontrano l'uovo (ovocita) emesso dall'ovaio.

Raccontaci il problema Ti aiutiamo a risolverlo