• Dieta e integratori per migliorare l’ovaio policistico

    MSRM diet supplement PCOS

    Prof. Claudio Manna - 14° Congresso della Società Mediterranea di Medicina della Riproduzione Problemi del ciclo, obesità, infertilità: le cure

    Il Prof. Claudio Manna ha presentato una relazione al 14° Congresso della Società Mediterranea di Medicina della Riproduzione(MSRM) svoltosi in Turchia dal 21 al 24 aprile insieme a numerosissimi altri esperti di alto livello internazionale tra i quali il Prof. Timur Gurgan che lo ha organizzato. 

    Il Prof. C.Manna ha spiegato che l’ovaio policistico consiste di almeno due di queste tre condizioni: aumento di ormoni Androgeni, scarsa o nessuna ovulazione (con mestruazioni spesso assenti o ritardate) e ovaie contenenti  troppi follicoli. Spesso c’è anche un aumento notevole del peso corporeo ed un disturbo nel funzionamento dell’ormone insulina, che peggiorano la situazione.

    Leggi tutto...

I tubuli seminiferi

tubuli seminiferi

I tubuli seminiferi sono parte dell'apparato riproduttivo. Durante gli ultimi mesi di sviluppo fetale e nel corso della vita prepuberale, le cellule germinali e le cellule di sostegno aumentano notevolmente di numero e vanno incontro ad importanti modificazioni morfologiche, ma la spermatogenesi inizia solo alla pubertà.

 I tubuli seminiferi sono lunghi tubicini che terminano nella rete tubulare dell'epididimo attraverso una rete di convergenza; la loro parete principale è formata da cellule a forma di fiasco dette cellule di Sertoli che sono le responsabili della nutrizione e della guida alla maturazione degli spermatozoi, attività regolata in via principale dall'ormone prodotto dall'ipofisi chiamato FSH (ormone follicolostimolante).

Intorno ad ogni cellula di Sertoli trovano posto in strati successivi, dalla base al vertice verso il centro del tubulo, le cellule germinali primarie ed immature dette spermatogoni che provvedono permanentemente attraverso la loro continua duplicazione al rifornimento degli spermatociti dello strato successivo, le cellule germinali secondarie e parzialmente mature dette spermatociti che per maturazione definitiva daranno luogo agli spermatozoi dello strato successivo, le cellule germinali terziarie mature dette spermatozoi