• Eco-Doppler scrotale

    Viene effettuato per la diagnosi e la valutazione dell'entità di un varicocele.

    Il varicocele si verifica a livello delle vene situate intorno al testicolo (plesso venoso pampiniforme). Esso una dilatazione di tali vene con un “ristagno” del sangue ed un conseguente riscaldamento  permanente del testicolo stesso quando trascorrono diversi anni. Questa situazione genera una potenziale alterazione della produzione degli spermatozoi (ma non degli ormoni).

    Leggi tutto...

L'incontro tra gli spermatozoi e l'ovocita

l'incontro tra gli spermatozoi e l'ovocita
ovocita 1
Dopo il lungo viaggio attraverso le vie riproduttive femminili, aiutato da segnali chimici che lo attirano indicandogli la strada, lo spermatozoo raggiunge l’ovocita. Quest’ultimo è racchiuso da una membrana protettiva, detta zona pellucida, ed è circondato da un strato di cellule, cumulo ooforo, che lo proteggono e lo nutrono. Lo spermatozoo quindi, per fondersi con l’ovocita, deve farsi strada attraverso questi “ostacoli”.
E’ necessario che un certo numero di spermatozoi raggiunga l’ovocita per permettere la disgregazione delle cellule del cumulo. In particolare è necessario che gli spermatozoi abbiano subito il processo di maturazione durante il viaggio, cioè siano capacitati (separati dal liquido prostatico in cui sono immersi). Gli spermatozoi con migliore motilità si fanno strada e raggiungono il rivestimento protettivo dell’ovocita, la zona pellucida.

A questo punto si innesca la reazione acrosomale tramite la vescicola posta sopra la testa dello spermatozoo. Essa contiene sostanze in grado di sciogliere lo strato della zona pellucida nel punto in cui avviene il contatto tra spermatozoo e ovocita. Il riconoscimento tra le proteine presenti sulla testa dello spermatozoo ed i recettori sulla membrana dell’ovocita permettono la fusione delle due membrane. Una volta che lo spermatozoo è penetrato nell’ovocita si attivano una serie di eventi biochimici e morfologici all’interno dell’ovocita stesso.

Innanzitutto viene bloccato l’ingresso di altri spermatozoi attraverso la reazione zonale, cioè delle modificazioni nella zona pellucida che la rendono non più penetrabile, evitando così l'ingresso di altri spermatozoi. A questo punto i due patrimoni genetici possono fondersi dando origine ad una nuova vita.