• Fecondazione Assistita

    La Fecondazione assistita nasce in pratica nel 1978 ad opera di Robert Edwards ( premio Nobel per la Medicina  nel 2010) che fece nascere la prima bambina al mondo concepita in provetta con una tecnica chiamata Fivet (Fecondazione in Vitro ed Embrio Transfer). Da allora è stato possibile ottenere la gravidanza anche in coppie affette da  infertilità tubarica non trattabile chirurgicamente.

    Una conseguenza innovativa della Fecondazione in Vitro fu la ICSI con la quale inserendo un solo spermatozoo nell’ovocita fu possibile  risolvere quasi tutti i casi di infertilità maschile.

    Leggi tutto...

azoospermia, ci potrebbe essere stato un errore?

azoospermia croce

Email dell'utente:
Salve ho bisogno di un parere. Mio marito ha effettuato uno spermiogramma e i risultati ci lasciano senza parole - azoospermia. Ma è possibile che un ragazzo di 32 anni che non ha avuto mai nessun problema di salute possa avere una situazione del genere??
Chiedo scusa se le scrivo in maniera così diretta ma mi è crollato il mondo addosso all'idea che non potremo concepire un figlio. Le illustro i risultati, la prego mi dia un parere.

Raccolta del campione effettuata a casa e portata in laboratorio entro 30 min circa, astinenza 5gg, volume 3.8, aspetto acquoso, fluidificazione completa dopo 20 min, viscosità diminuita, ph 8.00, all' analisi microscopica non risultano spermatozoi nè cellule della linea germinale. Ci potrebbe essere stato un errore? Abbiamo deciso di andare da un andrologo e la mia ginecologa ci ha consigliati di effettuare gli esami ormonali e un altro spermiogramma?Lei cosa mi può dire?? La prego mi aiuti. Grazie infinite Angela.

Cara Angela,
Purtroppo è possibile. Mi sono capitati numerosi casi simili. Sicuramente lo spermiogramma è da ripetere con il metodo della centrifugazione. Gli ormoni saranno utili da misurare. Comunque non si disperi. Anche se la diagnosi viene confermata ci sono metodi per affrontare l'azoospermia. Abbiamo ottenuto gravidanze anche in questi casi. Non si disperi.
Cordiali saluti, Prof. Claudio Manna