• L'inseminazione vera e propria nell'IUI

    Il seme preparato viene caricato in un tubicino di plastica (catetere) ed introdotto in cavità uterina semplicemente, senza fastidi per la paziente che dopo circa 30 minuti puo' tornare a casa

    L'inseminazione intrauterina viene utilizzata in quei casi in cui l'infertilità è associata ad infertilità inspiegata, endometriosi di stadio 1 e 2, anovularietà e cause da fattore maschile di medio grado.E' un trattamento che viene considerato, nei casi suddetti, di "primo approccio".

    Il seme preparato viene caricato in un tubicino di plastica (catetere) ed introdotto in cavità uterina semplicemente, senza fastidi per la paziente che dopo circa 30 minuti puo' tornare a casa.

    I risultati dell'IUI

    Le percentuali di gravidanze sono variabili dal 17% al 29% anche in relazione alla causa di infertilità.

Quanto incide lo stress della coppia nel buon esito dei trattamenti di fecondazione assistita?

Dottoressa, nella sua esperienza, secondo lei, quanto incide lo stress nel buon esito dei trattamenti di procreazione assistita? 

Molte coppie che ho avuto modo di conoscere nella mia esperienza in procreazione assistita, fanno questa domanda. Non ci sono dati scientifici che dimostrano, nello specifico, gli effetti dello stress sull’esito dei trattamenti di procreazione assistita.

Certamente lo stress, è fonte di preoccupazione e come tale può influire nella buona efficacia dei trattamenti perché crea tensione emotiva nella coppia, occupando lo spazio fertile con paure, preoccupazioni e ansie. Quello che accade nella coppia è proprio come se non si potesse parlare altro al di fuori del problema.