• Deferentovescicolografia

    La deferentovescicolografia è un esame che si esegue in casi di sospetta ostruzione o stenosi delle vie seminali.

    E’ una radiografia che valuta la morfologia e la pervietà delle vie seminali più periferiche e grandi. Attraverso l’immissione del mezzo di contrasto si opacizzano, e pertanto si visualizzano, tutto il decorso delle vie seminali (il deferente, le ampolle deferenziali, le vescicole seminali, i dotti eiaculatori).

    Si esegue in anestesia locale, ed è in genere abbinato ad esplorazione scrotale ed a eventuale disostruzione.

Infertilità cervicale

infertilita femminile
Rappresenta circa il 2% delle cause femminili di infertilità. Il difetto è a livello del collo dell’utero (cervice). Spesso si manifesta come una incapacità a produrre il normale muco cervicale nelle quantità e caratteristiche idonee. Ciò può essere causato anche da infezioni che hanno danneggiato le ghiandole che producono il muco.

Altre volte nella cervice si trovano anticorpi antispermatozoo che sono in grado di immobilizzare gli spermatozoi stessi, anche in presenza di una quantità e di una consistenza normali del muco cervicale.Tale condizione viene spesso detta “incompatibilità di coppia”: si tratta di una forma d’infertilità immunologica che in realtà è molto rara.

In tutti questi casi il collo dell’utero può rappresentare una barriera davvero impenetrabile.

La donna può avvertire soggettivamente, alcuni giorni prima dell’ovulazione, una diminuzione o l’assenza del muco che dalla cervice si riversa in vagina ed anche all’esterno.

Il medico esaminando il muco nel periodo opportuno e richiedendo eventualmente il “Post - coital test” o altri esami specifici potrà diagnosticare un’infertilità cervicale.