• Terapia per l'anovulazione

    Durante la terapia per l'anovulazione si somministrano idonee quantità di ormoni ( in genere FSH) per un numero di giorni variabile secondo la risposta individuale della paziente che viene controllata con una serie di ecografie (monitoraggio follicolare) ed eventualmente misurazioni degli ormoni nel sangue (monitoraggio ormonale) nel corso della terapia

    Quando si fa:
    Nei casi in cui spontaneamente l’ovulazione non si verifica mai o quasi mai.

    Perché si fa:

    Per ottenere l’ovulazione generalmente di un solo follicolo.

    Come si fa:
    Si somministrano idonee quantità di ormoni ( in genere FSH) per un numero di giorni variabile secondo la risposta individuale della paziente che viene controllata con una serie di ecografie (monitoraggio follicolare) ed eventualmente misurazioni degli ormoni nel sangue (monitoraggio ormonale) nel corso della terapia. Quando il follicolo ha raggiunto dimensioni mature (intorno ai 20 mm) si consigliano i rapporti sessuali e si somministra un farmaco (HCG) per provocare l’apertura del follicolo e la fuoriuscita dell’ovocita (ovulazione) che potrà essere fecondato.

    Risultati:
    Le percentuali di gravidanza, nell'arco di sei mesi, con questa terapia, possono giungere al 55% . Una delle situazioni trattabili con questa terapia è la Sindrome dell'ovaio policistico.

    Rischi:
    Se si sviluppano ed ovulano più di un follicolo sono probabili gravidanze gemellari e raramente l’”iperstimolazione ovarica”

    Impegno della coppia:

    modesto.

Fertily Day, il 7 maggio test gratuiti al Centro Biofertility

Giornata Nazionale Fertilità, 7 maggio, 2016

La fertilità è un diritto. Per questo il Centro di Medicina della Riproduzione Biofertility di Roma, offrirà gratuitamente, solo il 7 maggio, i principali test di fertilità per la coppia con consegna immediata dei relativi referti.
I test, che saranno eseguiti gratuitamente previo appuntamento, sono due: la conta dei follicoli antrali della donna e lo spermiogramma per l’uomo.

La conta dei follicoli antrali è un importantissimo esame, eseguito attraverso l’ecografia, per "contare" i piccoli follicoli presenti nelle ovaie. Una maggiore o minore presenza di questi follicoli esprime la potenzialità riproduttiva di una donna, al di là dell’età anagrafica, la cosiddetta riserva ovarica.

Lo spermiogramma consente, invece, di valutare la "qualità" dello sperma dell’uomo. Si tratta di un esame fondamentale con il quale il medico e il biologo misurano la concentrazione di spermatozoi, il loro movimento e la loro forma nel liquido seminale. Una concentrazione scarsa, una limitata mobilità, o una forma anomala degli spermatozoi può essere segno di infertilità maschile.

Biofertility consiglia a tutte le coppie che desiderano avere figli ma che, nonostante i vari tentativi, non ci sono finora riuscite, o alle coppie che vogliono pianificare al meglio la propria vita riproduttiva di prenotare un appuntamento presso il centro in via degli Eroi di Rodi, 214 – Roma, chiamando il numero 06 8415269, per eseguire il 7 maggio gli esami diagnostici gratuiti.