• La tecnica delle blastocisti. Un metodo che può migliorare i risultati

    L’embrione si chiama blastocisti dopo 5 giorni dalla fecondazione. Quando arriva a questo stadio di  sviluppo ed è trasferito in utero ha una probabilità maggiore di impiantarsi (anche nel 50% dei casi). Ecco perché nei casi in cui lo riteniamo utile attuiamo tale tecnica. Non tutti gli embrioni che iniziano il loro sviluppo riescono ad arrivare allo stadio di blastocisti. Per questo dobbiamo saper scegliere i casi più favorevoli.

     

     

    PERCHE’ SIAMO PRUDENTI NELL’USO DELLE BLASTOCISTI

     I dubbi su questa tecnica dei  ricercatori inglesi

    I miglioramenti nei laboratori di Fecondazione assistita hanno reso possibile la coltura degli embrioni fino allo stadio di blastocisti per trasferire in utero embrioni che abbiano un maggior potenziale di impianto. L’obiettivo, mediante  il transfer di una sola  blastocisti, è anche quello di ridurre il rischio di gravidanze gemellari ed i possibili problemi neonatali.

    Tuttavia in un lavoro scientifico di revisione delle esperienze mondiali su questo argomento Maheshwari e Coll.  dell’Università di Aberdeen in Inghilterra hanno dimostrato l’esistenza di rischi non piccoli per i bambini nati mediante il transfer di blastocisti.

    Questi ricercatori hanno dimostrato un aumento di parti prematuri ( Dar e Coll.,2014; Maheshwari e Bhattacharya, 2013), gemelli monozigoti ( Luke e Coll, 2014), bambini troppo grandi per l’età gestazionale (Zhu e Coll., 2014), anomalie congenite ( Dar e Coll.,2014), percentuali alterate di neonati maschi e femmine (Chang e Coll., 2009).

    Non si deve trascurare che questi rischi riguardano perciò anche la diagnosi preimpianto che generalmente si esegue proprio allo stadio di blastocisti per diagnosticare malattie genetiche trasmesse dai genitori o aneuploidie degli embrioni.

    Infatti in precedenti articoli noi avevamo già evidenziato i numerosi dubbi provenienti dalla coltura embrionale fino allo stadio di blastocisti (Blastocisti o non Blastocisti: questo è il problema!Uso delle blastocisti nella PMA, un mito da sfatareBlastocisti: i migliori embrioni possibili?; Fecondazione assistita: le blastocisti sono fonte di rischioL'impianto delle blastocisti coinvolto nella nascita di bambini con peso superiore alla normaIl mito della blastocistiRischi genetici nella cultura in vitro degli embrioni). In pratica scrivevamo che gli ovociti e gli embrioni coltivati a lungo fuori dal corpo (anzicchè in utero) subivano uno stress non indifferente rispetto all’ambiente uterino. Le domande che infatti ci ponevamo erano numerose. Tra queste : quanti degli embrioni coltivati in vitro arrivano effettivamente a blastocisti? Potrebbe la coltura in vitro prolungata favorire lo sviluppo di aneuploidie specie nelle donne di età più elevata che  producono ovociti più fragili?

    Questo lavoro di Maheshwari ora aggiunge dubbi anche   sulla salute dei bambini nati con queste tecniche di coltura . Pertanto i ricercatori inglesi si chiedono quanto valga la pena tentare di aumentare le percentuali di gravidanza con il transfer di blastocisti se poi i bambini nati con questa tecnica sono esposti a rischi di vario genere come quelli sopra evidenziati .

    Molti centri  pertanto si stanno riorientando verso colture embrionali più brevi (2-3 giorni) con risultati molto incoraggianti come quelli del nostro centro.

    Infatti nella tabella abbiamo riportato i nostri risultati più recenti relativi agli ultimi 102 cicli di ICSI eseguiti e li abbiamo confrontati con quelli della media dei centri italiani pubblicati dall’Istituto Superiore di Sanità e relativi al 2013. Questi cicli li abbiamo  eseguiti con un grado massimo di personalizzazione e trasferendo in utero gli embrioni dopo 2 o al massimo  3 giorni di coltura. Nella colonna di  sinistra si vedono le età medie delle pazienti (per noi 39,7 anni contro una età media dei centri italiani invece  notevolmente più bassa: 36,5 anni). Nella colonna successiva c’è la percentuale di beta HCG positive che era del 45% per noi e dell’19,5% per la media dei centri italiani. Ma anche nella quarta colonna si vede una differenza notevole nelle percentuali di gravidanze avanzate (cliniche): 27,4% per noi e 14,7% nella media nazionale dei risultati.

    i nostri risultati più recenti relativi agli ultimi 102 cicli di ICSI

Chi siamo


 

Il Centro Studi Infertilità Genesis ed il Centro BIOFERTILITY di Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) da oltre 15 anni aiutano uomini e donne ad esaudire il loro desiderio più grande: avere un bambino. La personalizzazione delle terapie pensiamo sia uno degli elementi più importanti per avere il massimo successo nella PMA ed in tutte le terapie eseguite. Personalizzare significa  adattare tutto quello che si fa alla coppia che si sta trattando in quel momento.

Dagli esami che si devono fare, al piano di terapie che  si decide di attuare fino alla sua esecuzione  che può anche variare momento per momento specialmente durante la stimolazione ovarica. Questo deve valere sia per la donna che per l’uomo ( il quale non va affatto trascurato ). Personalizzazione per noi significa anche instaurare una relazione personale precisa tra l’equipe e i nostri pazienti.

 Per ottenere tutto questo il nostro piano di personalizzazione prevede ad esempio:

  • Migliorare al massimo gli spermatozoi perché anche con la ICSI è fondamentale inserire nell’ovocita i migliori spermatozoi
  • Accertare esattamente la riserva ovarica in modo da scegliere il protocollo di stimolazione più adatto
  • Non trascurare nessun altro elemento della salute della donna che pure potrebbe influire nei trattamenti.
  • Il monitoraggio della stimolazione deve essere accurato, spesso quotidiano e se necessario anche nei giorni di festa per le corrette decisioni nelle terapie ( evitare ad esempio che gli ovociti siano immaturi o troppo maturi e che  l’endometrio sia inadatto o poco recettivo). Pensiamo che un paziente, in corso di trattamento, debba sempre poter comunicare con  un professionista del nostro Centro. Reperibilità significa poter parlare quando necessario con il Prof. Manna responsabile del Centro.

Sin dall’inizio abbiamo scelto di praticare dei costi sostenibili per la maggior parte possibile delle coppie specialmente in un periodo difficile come questo. Infatti la ICSI costa circa 4000 euro presso i nostri centri. Pensiamo che sia doveroso e possibile praticare questa scelta mantenendo al massimo la qualità e la personalizzazione delle terapie. Spesso, infatti,  è necessario ripetere il trattamento con un aggravio complessivo del costo globale. Per coppie con particolari difficoltà economiche abbiamo accettato una convenzione con l’Associazione di volontariato Fertilità Onlus.

ANALISI PRE-PMA IN SEDE

Anche l’aspetto delle analisi viene curato in modo particolare agevolando le coppie ad eseguirle in tempi brevi (tutte generalmente entro 15 giorni dal prelievo), in sede senza giri lunghi e faticosi, in orari comodi (anche nel pomeriggio presso la nostra sede) ed a costi convenienti. Eseguiamo tutti i tipi di analisi anche i più complessi

FACILITA’ DI PERCORSO

Oggi è difficile conciliare gli impegni di lavoro e i monitoraggi della stimolazione. Potete svolgerli a Roma in due nostre sedi anche nel pomeriggio. Una al centro della città non lontano dalla stazione Termini (Via Velletri, 7) ed un altra in zona Eur Spinaceto (Viale Eroi di Rodi, 214). La segreteria saprà trovarvi l’orario più comodo per le vostre esigenze. Per chi proviene da un'altra città d’Italia è possibile fare il monitoraggio presso sedi collegate (come Milano e  Cosenza) che usano i nostri stessi criteri di qualità. In questo modo è possibile arrivare a Roma il giorno prima del Pick-Up. Hotel particolarmente convenienti vi saranno segnalati dalla nostra segreteria.

Il Centro

Loading
http://centroinfertilita.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/foto_staff_genesis.IMG_1648gk-is-2.jpglink
http://centroinfertilita.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/foto_staff_genesis.IMG_1651gk-is-2.jpglink
http://centroinfertilita.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/foto_staff_genesis.IMG_1653gk-is-2.jpglink
http://centroinfertilita.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/foto_staff_genesis.IMG_1667gk-is-2.jpglink
http://centroinfertilita.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/foto_staff_genesis.IMG_1717gk-is-2.jpglink
http://centroinfertilita.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/foto_staff_genesis.IMG_2065gk-is-2.JPGlink
http://centroinfertilita.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/foto_staff_genesis.IMG_2076gk-is-2.JPGlink

«
»
  1. 0
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 5
  6. 6
  7. 7

Centro infertilità e di PMA Biofertility Contattaci per un consulto

Centro infertilità e di PMA Biofertility

Via degli Eroi di Rodi 214

Roma

Tel/Fax : 06-8415269

email: centrimanna2@gmail.com

Segreteria lun-ven 9 - 13 |15 - 19

FacebookTwitter