Tampone vaginale per germi comuni

infezioni

Le infezioni genitali sono piuttosto frequenti nella donna e sono causa di fastidiosi disturbi. 

In base alla localizzazione dell'infezione si parla di vulviti (infezione della vulva ovvero dei genitali esterni), vaginiti (infezione della vagina), cerviciti (infezione della cervice uterina), endometriti(infezione dell'endometrio), annessiti (infezione delle tube). 

Le annessiti possono comportare alterazioni permanenti delle tube determinando così, in un certo numero di casi, una sub-fertilità o una infertilità.

Il tampone per la ricerca di germi comuni ha lo scopo di evidenziare la presenza dei seguenti patogeni:

  • Candida, un fungo che vive normalmente nell'ambiente vaginale. In alcune condizioni (stress, abbassamento delle difese immunitarie, uso di antibiotici) prolifera scatenando un'infezione. L'infezione può venire contratta anche con rapporti sessuali non protetti con un partner infetto. I sintomi più frequenti dell’infezione da Candida comprendono prurito intenso, bruciore, perdite biancastre(simili a ricotta).
  • Trichomonas vaginalis, un protozoo che viene contratto generalmente con rapporti sessuali non protetti con un partner infetto. Esistono però anche più rare  forme di trasmissione (asciugamani o indumenti intimi infetti, inquinamento dei servizi igienici ecc.). Bruciore e prurito, perdite grigio-giallastre schiumose e fluide sono i principali sintomi di questa infezione. Talora possono essere associati anche dispareunia (dolore durante i rapporti sessuali) e sintomi di infezione urinaria (bruciore alla minzione, minzione frequente ecc.)
  • Gardnerella vaginalis, un batterio che viene contratto generalmente con rapporti sessuali non protetti con un partner infetto. La Gardnerella può anche essere presente in vagina senza dare alcun sintomo. In caso di riattivazione può dare i classici sintomi: perdite grigio-verdastre o grigio-giallastre abbondanti e dense, tipicamente maleodoranti (odore di "pesce marcio"). Assenza di bruciore e prurito. 
  • Streptococchi, Stafilococchi, Escherichia Coli, Enterococchi, vengono contratte con rapporti sessuali non protetti con un partner infetto ma anche secondo altre modalità. L'infezione può interessare la vagina (vaginite), la cervice uterina (cervicite) ma anche l'endometrio (endometrite) e le tube (salpingite/annessite). L'eventuale interessamento delle tube può determinare danni che possono portare all'infertilità. Le infezioni da germi comuni possono  determinare perdite giallo-grigiastre. In alcuni casi possono comparire bruciori e dispareunia (dolore durante i rapporti).

Il prelievo vaginale dura pochi minuti ed è assolutamente indolore. Talvolta non è necessaria l’applicazione dello speculum. E’ possibile eseguire il prelievo in qualsiasi momento tranne che nel peirodo mestruale.