• Quanto incide lo stress della coppia nel buon esito dei trattamenti di fecondazione assistita?

    Dottoressa, nella sua esperienza, secondo lei, quanto incide lo stress nel buon esito dei trattamenti di procreazione assistita? 

    Molte coppie che ho avuto modo di conoscere nella mia esperienza in procreazione assistita, fanno questa domanda. Non ci sono dati scientifici che dimostrano, nello specifico, gli effetti dello stress sull’esito dei trattamenti di procreazione assistita.

    Certamente lo stress, è fonte di preoccupazione e come tale può influire nella buona efficacia dei trattamenti perché crea tensione emotiva nella coppia, occupando lo spazio fertile con paure, preoccupazioni e ansie. Quello che accade nella coppia è proprio come se non si potesse parlare altro al di fuori del problema.

Cura Disfunzione erettile

L'incapacità di raggiungere o mantenere un'erezione soddisfacente per la durata del rapporto sessuale definita disfunzione erettile, o impotenza

prevede numerosi tipi di  trattamenti che possono variare a seconda della causa.

La disfunzione erettile può presentarsi anche contemporaneamente a problemi di infertilità e in questi casi il nostro Centro offre  un programma idoneo elaborato dai nostri andrologi ed urologi che devono comprenderne le cause, rimuoverle e portare alla normalità i rapporti sessuali o il prelievo del liquido seminale al momento giusto.

Per recuperare una vita sessuale soddisfacente e salvaguardare la salute bisogna innanzitutto correggere il proprio stile di vita. Bisogna evitare un'alimentazione sregolata, una vita sedentaria, fumo, alcol, droghe. Se è necessario, vanno assunti farmaci specifici per correggere eventuali patologie che si associano alla disfunzione erettile. Per migliorare le performance sessuali esistono comunque medicinali ormai sicuri e mirati.

La nostra equipe sceglierà  in modo molto mirato e personalizzato farmaci ad azione rapida e con effetti collaterali minimi.

Altri tipi di terapie chirurgiche o psicologiche sono disponibili qualora si rendessero necessarie ma sempre con il completo coinvolgimento del paziente

>Infine quando per la fertilità appare utile è possibile crioconservare il seme per utilizzarlo nelle occasioni necessarie al suo uso.

Raccontaci il problema Ti aiutiamo a risolverlo